Ultima modifica: 18 ottobre 2017
Istituto Comprensivo n.14 San Francesco di Paola > Regolamenti e Carta dei servizi

Regolamenti e Carta dei servizi

Istituto Comprensivo n.14 San Francesco di Paola

via Olimpia San Licandro, 98168 Messina – tel e fax 090 40868

MINIREGOLAMENTO

TITOLO I – Vigilanza sugli alunni e tutela della sicurezza

Art. 1
I docenti in servizio durante la prima ora di lezione devono trovarsi nelle rispettive aule cinque minuti prima dell’inizio delle lezioni per assicurare l’accoglienza e la vigilanza degli alunni. I docenti in servizio durante l’ultima ora di lezione, al segnale della campana, devono far uscire gli alunni in maniera ordinata, separando e opportunamente distanziando le singole classi, e li devono accompagnare al portone d’ingresso.

 Art. 2
All’orario di entrata e a quello di uscita i collaboratori scolastici devono provvedere alla vigilanza dei portoni di ingresso, delle scale e dei corridoi. Tutte le porte degli androni e dei corridoi e tutti i cancelli di accesso ai due edifici e ai cortili antistanti la palestra e la mensa dell’edificio centrale, devono essere completamente aperti prima del suono della campana d’entrata e d’uscita.

Art. 3

In caso di ritardo o di momentanea assenza dei docenti, l’obbligo della vigilanza degli alunni, in attesa che il dirigente, informato, provveda all’eventuale sostituzione, spetta ai collaboratori scolastici. La vigilanza sugli alunni autorizzati ad uscire dalle aule spetta ai collaboratori scolastici.

Art. 4
L’intervallo fra le lezioni (ricreazione) si svolge nelle aule. Questo tempo fa parte dell’orario di lavoro dei docenti in servizio durante la pausa didattica. I collaboratori scolastici vigileranno nella zona dei servizi igienici ed eviteranno che gli alunni si spostino da un piano all’altro.

Art. 5
I docenti in servizio durante la prima ora di lezione hanno l’obbligo di annotare sul registro on line le assenze degli alunni. Le assenze che superano i cinque giorni verranno giustificate dal dirigente o da suo delegato. I docenti coordinatori della classe controlleranno il verificarsi di assenze non giustificate o che avrebbero dovuto essere giustificate personalmente da un genitore. Per le assenze prolungate non motivate segnaleranno al dirigente il nominativo dell’alunno e alla famiglia mediante apposito modello.

Art. 6
Per nessun motivo gli alunni possono allontanarsi dalla scuola durante le ore di lezione; i permessi di uscita verranno concessi soltanto se l’alunno sarà prelevato a scuola da un genitore o da un maggiorenne munito di delega.

Art. 7
Una sirena d’allarme o il ripetuto suono, breve e intermittente, della campanella segnalerà la necessità che gli alunni e tutto il personale abbandonino rapidamente l’edificio scolastico e raggiungano la “Zona di raccolta”, seguendo le istruzioni del “Piano di evacuazione”.
In particolare, i docenti in servizio nelle aule dovranno guidare gli alunni verso l’uscita, rispettando il percorso previsto dal “Piano”, controllando che gli alunni “apri e serra fila” eseguano correttamente i loro compiti e portando con sé il registro di classe per effettuare un controllo delle presenze dopo aver raggiunto la “Zona di raccolta”.

 TITOLO II – Disciplina degli alunni

Art. 1
Gli alunni non possono essere allontanati per motivi disciplinari dalla singola ora di lezione, in quanto tale provvedimento non rientra tra le sanzioni disciplinari previste.

Art. 2

La Scuola Primaria non eroga se non i casi eccezionali e gravi sanzioni disciplinari, ma effettua:

·         Richiami scritti sul diario o su un quaderno;

·         Convoca le famiglie per colloqui specifici e straordinari mediante modulo apposito.

Art. 3
Agli alunni della Scuola Secondaria di I grado, per mancanze ai doveri di cui all’art. 3 dello “Statuto delle studentesse e degli studenti”, D.P.R. n. 249 del 24.06.1998, e particolarmente per mancanze al dovere di comportarsi correttamente con compagni ed adulti, evitando offese verbali e/o fisiche, mancanze al dovere di usufruire correttamente ed ordinatamente degli spazi disponibili e del materiale di uso comune, riconoscendo e rispettando le regole nei diversi ambienti, mancanze al dovere di rispettare l’orario di inizio delle lezioni e di non utilizzare il telefono cellulare dall’orario di ingresso a quello di uscita, sono inflitte le sanzioni previste dal documento sanzionatorio allegato al regolamento che prevede, a titolo generale:

·         Ammonizione scritta, che consiste in un’annotazione sul registro di classe. E’ inflitta dal dirigente e viene comunicata alla famiglia.

·         Esclusione temporanea da attività ricreative, partecipative e sportive. Tale provvedimento deve essere deciso, a maggioranza, con la sola presenza dei docenti del Consiglio di classe.

·         Temporaneo allontanamento dalla comunità scolastica, per periodi non superiori ai quindici giorni. E’ disposto dal Consiglio di classe, nella composizione allargata a tutte le componenti, solo in caso di gravi o reiterate infrazioni disciplinari.

Art. 4
Contro le sanzioni disciplinari i genitori possono presentare, entro quindici giorni dalla comunicazione, ricorso all’Organo di garanzia interno alla scuola.

Art. 5

 L’Organo di garanzia interno alla scuola è composto da due genitori e due docenti designati dal Consiglio di Istituto ed è presieduto dal dirigente scolastico. L’Organo di garanzia è nominato per un triennio e rimane comunque in carica fino alla normale scadenza del Consiglio di Istituto e all’insediamento del nuovo organo.

Art. 6
L’Organo di garanzia si riunisce entro cinque giorni dal ricevimento del ricorso. La riunione è valida se sono presenti almeno tre componenti. In assenza del presidente l’Organo di garanzia è presieduto dal componente più anziano d’età. Per la validità delle deliberazioni non è prevista l’astensione, se non nei casi di incompatibilità (essere lo stesso docente che abbia proposto la sanzione; essere genitore dell’alunno a cui è stata inflitta la sanzione). La decisione sul ricorso deve essere presa entro dieci giorni dalla prima riunione e viene comunicata al dirigente scolastico, che provvederà a notificarla ai genitori.

 TITOLO III – Disposizioni particolari

Art. 1
Gli alunni, dall’orario di ingresso a quello di uscita, non devono utilizzare il telefono cellulare, che pertanto non dovrà restare acceso. In caso di trasgressione valgono le direttive comunicate mediante circolare consultabile sul sito web.

I docenti non devono utilizzare il telefono cellulare durante l’orario di lavoro.

 Art. 2
Il Consiglio dà mandato al Dirigente scolastico di svolgere tutte le attività negoziali previste dal comma 2 dell’art. 33 del D.I. 01/02/2001. La stipula di contratti di prestazione d’opera per l’arricchimento dell’offerta formativa, ai sensi dell’art. 40 del summenzionato D.I., dovrà avvenire sulla base dei seguenti criteri e procedure:

·         l’Istituto, tranne il caso in cui è stato richiesto e indicato con precisione un esperto in possesso di particolari abilità professionali, predisporrà un apposito avviso, da pubblicare all’albo e sul sito internet, per la selezione di esperti esterni ai quali conferire un incarico;

·         l’Istituto procederà ad un’analisi comparativa dei curricula degli esperti, privilegiando la qualità e la quantità dei titoli culturali e professionali posseduti, nonché l’esperienza formativa maturata nei contesti scolastici;

·         l’Istituto pubblicherà la graduatoria per il reclutamento degli esperti e conferirà l’incarico con la stipula di apposito contratto;

·         il compenso verrà calcolato secondo la misura massima prevista, che può essere modificata con apposita delibera.

 

 Art.  3

I verbali delle sedute degli Organi Collegiali possono essere redatti direttamente sul registro; se prodotti con programmi informatici, essere incollati sulle pagine del registro e quindi timbrati e vidimati da segretario e presidente in ogni pagina; se prodotti con programmi informatici, essere rilegati per formare un registro le cui pagine dovranno essere timbrate e vidimate dal Dirigente scolastico.

costituzione albo volontari della scuola Regolamento sezione ALBO VOLONTARI
organi collegiali Regolamento sezione organi collegiali
uso delle LIM di classe Regolamento-sezione-lim
patto di corresponsabilità genitori e scuola Regolamento sezione patto di corresponsabilità
uso deri servizi e delle strutture Regolamento sezione servizi e strutture
studenti e docenti Regolamento sezione studenti e personale scolastico
autocertificazione Regolamento controllo autocertificazioni
accesso agli atti Regolamento accesso agli atti amministrativi
inventario dei beni inventariali  regolamento inventario
utilizzo dei locali scolastici regolamento sezione utilizzo locali scolastici

allegati-al-regolamento-sezione-utilizzo-locali-scolastici

esperti esterni esterni regolamento sezione esperti
 attività negoziale regolamento sezione attivitá negoziale ai sensi art 36 50_2016