Ultima modifica: 29 ottobre 2018
Istituto Comprensivo n.14 San Francesco di Paola > Sportello d’ascolto e consulenza psicologica

Sportello d’ascolto e consulenza psicologica

La presenza di uno sportello di ascolto psicologico all’interno della scuola è una grande occasione ed opportunità per affrontare e risolvere problematiche inerenti la crescita o le difficoltà tipicamente connesse al periodo dell’adolescenza.

Il Servizio rappresenta uno spazio di ascolto e accoglienza in cui poter affrontare eventuali difficoltà che normalmente possono insorgere durante la crescita e far emergere le risorse degli alunni, allo scopo di promuovere il loro benessere.
Lo psicologo presente a scuola è quindi un professionista tenuto al segreto professionale che offre le sue competenze in uno spazio dedicato all’incontro e confronto.

Il colloquio che si svolge all’interno dello Sportello d’Ascolto non ha fini terapeutici ma di counseling. Il counseling scolastico ha obiettivi limitati e cerca di produrre cambiamenti nei modi di vedere più che di essere, modificando le rappresentazioni che le persone hanno dei propri problemi (A. Maggiolini, 2002).

Lo psicologo, dunque non fa diagnosi e non cura, ma aiuta a individuare i problemi e le possibili soluzioni, collaborando con gli insegnanti in un’area psicopedagogica di intervento.

A partire dall’a.s. 2017/2018 l’istituto ha attivato uno sportello d’ascolto rivolto agli studenti ed alle famiglie.

Obiettivi

  • Prevenire il disagio individuale e scolastico del bambino;images-39

  • favorire un sostegno al processo di formazione dell’identità;

  • aumentare le capacità dei genitori di osservare il comportamento dei figli;

  • aumentare nei genitori la consapevolezza dei loro comportamenti educativi;

  • supportare il ruolo educativo di genitori e insegnanti;

  • aiutare a gestire le diverse problematiche a carattere psicologico ed educativo che  sorgono durante la crescita e che possono/debbono essere affrontate per tempo e con efficacia;

  • costituire un punto di ascolto e di confronto in cui si favorisce la comprensione delle situazioni, si accolgono le difficoltà degli utenti: alunni, genitori ma anche docenti

  • costituire uno spazio di confronto e di condivisione per genitori e insegnanti in cui acquisire strumenti per gestire situazioni di difficoltà.

Lo Sportello, come detto, non è pensato come luogo di trattamento di patologie ma ha un carattere di consulenza e di individuazione di stati di disagio. E’ cura del professionista psicologo orientare, se necessario, i genitori verso le risorse e i servizi specifici e specialistici in materia presenti sul Territorio.

Si ricorda che tale servizio è rivolto a genitori ed alunni ma l’accesso a questi ultimi è legato al consenso dei genitori.

imgres-13

    Allo Sportello si può accedere per:

  • Segnalazione di casi particolari da parte degli insegnanti (previa autorizzazione da parte di entrambi i genitori).
  • Richiesta degli allievi (previa autorizzazione da parte di entrambi i genitori) agli insegnanti di classe.

  • Richiesta spontanea dei genitori

Gli incontri sono tenuti dalla  Dott.ssa Antonella Isgrò, docente interna, dotata di titoli specifici ed abilitazione alla professione. Il calendario è concordato direttamente dalle famiglie che possono fare richiesta sia accedendo alle modalità di ricevimento on line che utilizzando l’allegato modello.