Ultima modifica: 1 febbraio 2016

Indirizzo musicale

INDIRIZZO MUSICALE: istruzioni per l’uso

Hai mai pensato: “Vorrei provare a suonare uno strumento?”
Ora puoi farlo nella scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo San Francesco di Paola

A partire da quest’anno la nostra scuola intende richiedere un Corso ad Indirizzo Musicale per dare la possibilità a decine di ragazze e ragazzi, in uscita dalla classe V del settore primaria, di studiare uno strumento musicale, assecondare una predisposizione ed eventualmente coltivarla fino al completamento degli studi musicali in Conservatorio o in istituzioni private. È noto che la musica permette di sviluppare l’intelligenza come dimostrato da importanti ricerche pubblicate su riviste scientifiche; far musica contribuisce inoltre a migliorare l’autocontrollo. Studiare uno strumento nella sezione ad Indirizzo Musicale della scuola significa avere una possibilità in più rispetto ai coetanei per sviluppare conoscenze, sensibilità e affettività̀.

Questi i quattro strumenti musicali deliberati dal Collegio dei docenti:

clarinetto violino pianoforte chitarra
clarinetto violino pianoforte chitarra

ISCRIZIONI E SELEZIONE: All’atto dell’iscrizione alla classe Prima della scuola Secondaria di I grado si può chiedere l’inserimento nei corsi a Indirizzo Musicale indicando gli strumenti in ordine di preferenza. Tra la fine del mese di febbraio e i primi giorni del mese di marzo gli alunni sostengono un semplice esame attitudinale davanti alla commissione composta dai docenti di Strumento, da un docente di Musica, dal Dirigente scolastico o suo delegato ed eventualmente da un componente della rappresentanza genitori del C.I.

L’esame verte a mettere in luce le attitudini e le capacità psico-fisiche: non occorre saper suonare o conoscere già la musica. Viene quindi pubblicata la graduatoria dei candidati ammessi ai corsi di strumento.
La data prevista per l’esame attitudinale per le iscrizioni all’a.s.2015-2016 è quella di venerdì 20 febbraio 2015.
ASSEGNAZIONE DELLO STRUMENTO: L’ammissione e lo strumento sono assegnati dalla commissione, in base ai risultati della prova attitudinale. Di norma si tratta dei primi sei alunni per ciascuna cattedra per un totale di 24 alunni ammessi. Non è consentito il cambio di strumento. A seguito di rinunce, da effettuare con istanza scritta entro 10 giorni dalla pubblicazione dei risultati, possono essere chiamati a ricoprire il posto vacante gli alunni della graduatoria degli idonei compilata a scorrimento conseguente alla prova attitudinale.
ATTIVITÀ SVOLTE: Gli allievi iscritti ai corsi, oltre ad avere a disposizione le lezioni di strumento, teoria e solfeggio con il proprio maestro, fanno esperienza di musica di insieme come componenti di vari gruppi scolastici e formano l’orchestra della scuola che si esibisce in varie occasioni e manifestazioni.
COSTI: Le lezioni sono completamente gratuite, ma l’acquisto dei libri e dello strumento su cui esercitarsi a casa è a carico delle famiglie. Durante le lezioni scolastiche gli allievi possono usufruire, ove possibile, degli strumenti in possesso della scuola. Può essere richiesto, se previsto dal Regolamento di istituto, un contributo alle famiglie per acquisto di materiale per il buon funzionamento dei laboratori musicali.
OBBLIGATORIETÀ: Le lezioni di strumento sono curricolari e la frequenza obbligatoria al pari di tutte le discipline, così come la valutazione e la partecipazione all’esame di Licenza. Non è possibile ritirarsi dai corsi così come non è possibile ritirarsi da Matematica, Italiano o Storia.
ORARI: Le lezioni si articolano generalmente su due rientri pomeridiani di un’ora circa o su un unico rientro più lungo previsto soprattutto per agevolare, quando possibile, gli alunni impegnati in altre attività scolastiche. I differenti moduli di lezione (singola e collettiva) sono elaborati in base a esigenze didattiche ed organizzative e gli orari ( quando è possibile ) sono concordati in collaborazione con le famiglie.