Ultima modifica: 12 Febbraio 2019
Istituto Comprensivo n.14 San Francesco di Paola > Centro Sportivo Studentesco (CSS)

Centro Sportivo Studentesco (CSS)

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO
ISTITUTO COMPRENSIVO “S. FRANCESCO di PAOLA” MESSINA
REGOLAMENTO – SEZIONE STUDENTI E PERSONALE SCOLASTICO 

Approvato con delibera n. 52 del Consiglio di istituto del 28/11/2013

 

Art. 1 Costituzione e sede

1. Sulla base delle linee guida per le attività di Educazione Fisica motoria e sportiva nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, rispettando la procedura e coinvolgendo gli organi di Istituto individuali e collegiali, è costituito il Centro Sportivo Scolastico I.C. San Francesco di Paola con sede nei locali del suddetto Istituto.

Art. 2 Scopi e finalità

1. Il Centro Sportivo Scolastico è una struttura organizzata all’interno dell’istituto, finalizzata all’organizzazione dell’attività’ sportiva scolastica per promuovere le attività motorie per tutti con particolare attenzione ai diversamente abili, per valorizzare le eccellenze, per proporre attività formative integrate attraverso la partecipazione a corsi appositamente organizzati per arbitri di gara.
2. Il C.S.S. fornisce uno strumento privilegiato di crescita, contribuendo alla prevenzione ed alla rimozione dei disagi e delle devianze giovanili.
Utilizza i valori ludici dell’attività’ sportiva, il confronto con se stessi e con gli altri, la regola sportiva interiorizzata come regola sociale ai fini di un rafforzamento della personalità.
3. Il C.S.S. è parte integrante del Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto.

Art. 3 I soggetti del C.S.S.

I soggetti di tale forma associativa interna sono il Dirigente Scolastico, i docenti di educazione fisica, gli studenti.

Art. 4 Partecipazione al C.S.S.

1. I docenti di educazione fisica ad ogni inizio di anno scolastico comunicano al D.S. la loro disponibilità ad effettuare le ore aggiuntive di avviamento alla pratica sportiva fino ad un massimo di sei ore settimanali (art.87 C.C.N.L.)
2. Gli studenti aderiscono al progetto sportivo tramite autorizzazione alla frequenza dei corsi firmata dai genitori o di chi esercita su di essi la patria potestà.
3. Il coordinatore del C.S.S., nominato dal Dirigente Scolastico fra i docenti di educazione fisica, garantisce il funzionamento del C.S.S. e programma, in collaborazione con gli altri docenti di ed. fisica, le attività sportive.
4. A fronte della libera adesione dei docenti di ed. fisica e degli studenti, la partecipazione degli stessi alle attività diviene obbligatoria e sottoposta a relativa e documentata verifica su appositi registri, nonché a vigilanza e monitoraggio.
Art. 5 Adesione alle attività e composizione dei gruppi 1. Gli alunni manifestano la loro volontà di aderire alle attività proposte, indicando su apposito modello di richiesta le discipline sportive che intendono praticare. La scelta può comprendere massimo due discipline, purché lo consenta l’organizzazione oraria.
2. Il gruppo sarà avviato se comprenderà minimo tra i dieci e i quindici alunni. I ragazzi possono essere inseriti nei vari gruppi anche ad anno scolastico iniziato.
3. La rinuncia di partecipazione all’attività scelta deve essere comunicata con istanza scritta al Dirigente Scolastico.
4. I docenti a cui è affidata la vigilanza del gruppo avranno cura di segnalare al genitore le ripetute assenze dell’allievo/a.

Art. 6 Partecipazione alle manifestazioni sportive 

1. Il C.S.S. assicura la partecipazione delle proprie rappresentative alle manifestazioni sportive programmate e organizzate dall’USR, tramite le competenti commissioni organizzatrici dei Giochi Sportivi Studenteschi nei vari livelli territoriali, alle manifestazioni sportive organizzate dal MIUR o dal CONI (protocollo di collaborazione) con altri Istituti od Enti.
2. Al termine di ogni anno scolastico gli studenti che hanno partecipato ai vari gruppi sportivi riceveranno attestato di partecipazione con i progressi motori raggiunti.
3. Il lavoro svolto dagli alunni nel C.S.S. deve essere certificato nel quadro delle competenze definite al termine della frequenza dei cicli scolastici.
4. La valutazione in senso quantitativo consiste nel conteggio delle presenze degli studenti alle attività del Gruppo Sportivo Scolastico. La valutazione qualitativa consiste nella somministrazione di appositi test psicomotori per il miglioramento motorio e tecnico-tattico e nell’osservazione sistematica delle dinamiche relazionali tra gli studenti.

Art. 7 Durata delle attività del C.S.S.

Il C.S.S. è a disposizione degli studenti per tutto l’anno scolastico nei giorni comunicati, salvo eventuali spostamenti temporanei dovuti a impedimenti istituzionali degli insegnanti, a partire dal 1° ottobre e fino all’effettivo termine delle lezioni, con le attività di avviamento alle seguenti discipline sportive: calcetto, atletica leggera (alcune specialità), pallavolo, basket, calcio e tennis tavolo. Per tutto quello che non risulta inserito nel presente regolamento si rimanda a quanto previsto all’interno delle linee guida ministeriali.