Ultima modifica: 5 dicembre 2018
Istituto Comprensivo n.14 San Francesco di Paola > Star bene a scuola. Campo di potenziamento laboratoriale

Star bene a scuola. Campo di potenziamento laboratoriale

Campo di potenziamento laboratoriale

in coerenza con l’atto di indirizzo e l’art. 1 comma 7  Legge 107/15

lettera h) Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione;

lettera m) Potenziamento delle metodologie laboratoriali e delle attività di laboratorio;

lettera i) Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l’interazione con le famiglie e con la comunità locale, comprese le organizzazioni del terzo settore.

TITOLO DEL PROGETTO Settore secondaria I grado 
PRIORITÀ CUI SI RIFERISCE Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione.
TRAGUARDO DI RISULTATO Favorire la certificazione ECDL.
OBIETTIVO DI PROCESSO Potenziare le competenze informatiche e digitali.
SITUAZIONE SU CUI SI INTERVIENE Necessità di sviluppare le competenze digitali per un uso responsabile e mirato delle ICT.
ATTIVITÀ PREVISTE Attività mirate all’acquisizione dei concetti di base relativi ai moduli della patente europea e relativa certificazione.
COORDINAMENTO F.S. “Sostegno ai docenti” Formazione personale – Accordi di rete/Convenzioni

 

TITOLO DEL PROGETTO  Information and Digital Literacy

tutti i settori
PRIORITÀ CUI SI RIFERISCE Sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione.
TRAGUARDO DI RISULTATO Elaborare percorsi didattici in cui il digitale faccia da “nastro trasportatore”, attraverso cui sviluppare e praticare competenze e attitudini disciplinari e trasversali (cognitiva, operativa, relazionale, metacognitiva) per una cittadinanza piena, attiva ed informata.
OBIETTIVO DI PROCESSO Promuovere nel settore infanzia l’esperienza della multimedialità, attraverso l’esplorazione delle potenzialità offerte dalle tecnologie. Portare il pensiero computazionale a tutta la scuola primaria, attraverso l’uso di linguaggi di programmazione visuali (coding, coding by gaming on line, etc). Implementare il curricolo di “Tecnologia” alla scuola secondaria di primo grado, attraverso la fruizione di tecniche e applicazioni digitali in grado di accompagnare la disciplina nel futuro, conoscendone potenzialità e rischi.
SITUAZIONE SU CUI SI INTERVIENE Necessità di preparare da subito i nostri studenti allo sviluppo delle competenze informatiche, attraverso la progettazione di curricoli digitali, il monitoraggio, la valutazione, la documentazione e la divulgazione della didattica digitale.
ATTIVITÀ PREVISTE Il progetto intende favorire:

  • l’uso di strumenti, contenuti e spazi digitali.
  • l’apprendimento del know-how, attraverso l’esplorazione e la sperimentazione delle modalità di fruizione e/o creazione di piattaforme e applicativi digitali.
  • la partecipazione e  il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di workshop e altre attività sui temi del PNSD, aprendo i momenti formativi alle famiglie e al territorio.
  • la partecipazione degli studenti a workshop e altre attività, a cura di docenti e/o esperti, sulle potenzialità, sulle innovazioni e sui rischi delle ICT , con particolare attenzione ai media e ai  social.
COORDINAMENTO ANIMATORE DIGITALE E TEAM PNSD

 

TITOLO DEL PROGETTO tutti i settori
PRIORITÀ CUI SI RIFERISCE Valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l’interazione con le famiglie e con la comunità locale, comprese le organizzazioni del terzo settore.
TRAGUARDO DI RISULTATO Aprire la scuola al territorio.
OBIETTIVO DI PROCESSO Progettare, realizzare e valutare attività vissute in modo condiviso e partecipato con gli altri. Esplicitare il proprio modo di essere e comunicare agli altri, attraverso attività laboratoriali, i traguardi raggiunti. Valorizzare e comunicare all’esterno il piano dell’offerta formativa dell’I.C., attraverso attività educativo-didattiche ed esperienze vissute direttamente dagli studenti.
SITUAZIONE SU CUI SI INTERVIENE Valorizzazione della centralità dell’istituzione scolastica quale principale agenzia formativa sul territorio.
ATTIVITÀ PREVISTE Attività di “rendicontazione sociale” per la disseminazione dell’offerta formativa dell’I.C., per la conoscenza delle risorse strutturali e dell’organigramma in cui si articola la comunità scolastica.
COORDINAMENTO Capi Dipartimento e FF.SS.